Reti del Patrimonio a misura di bambino

La Regione Puglia, attraverso un intervento di legge (L.R. 67/2017, art. 42), nell’ambito della valorizzazione dei musei e delle attività connesse per la conoscenza del patrimonio culturale diffuso sul territorio pugliese, ha attivato il progetto “I musei raccontano la Puglia” che rende i musei e i luoghi della cultura sempre più accessibili e interessanti per bambini e ragazzi (0-13 anni). La volontà è di stimolare i più giovani alla fruizione consapevole e alla conoscenza dei beni culturali e degli istituti di cultura.

A tal fine, ha già sperimentato la realizzazione di progetti e iniziative per la promozione educativa e culturale, la valorizzazione dei musei e l’implementazione di servizi e attività ludico-didattiche per bambini e ragazzi attraverso cinque HUB culturali diffusi su tutto il territorio e l’allestimento di Aree Kids che permettono ai più piccoli di fruire in maniera del tutto diversa dai tradizionali spazi museali, di avere nuovi strumenti e occasioni per sperimentare in maniera attiva la conoscenza del patrimonio culturale pugliese.

Il progetto I musei raccontano la Puglia si articola negli HUB culturali di:

FOGGIA (Comune di Foggia, Istituto comprensivo Santa Chiara-Pascoli-Altamura, Polo Biblio-museale di Foggia, Museo dei Pompieri e della Croce Rossa di Manfredonia), con i progetti “Dauni Junior” e “Corri al Museo”.

BARI-RUVO DI PUGLIA (Comune di Ruvo di Puglia, Diocesi di Altamura, Diocesi di Molfetta, Museo Archeologico nazionale Jatta, I e II Circolo didattico e Scuola secondaria di I grado di Ruvo di Puglia), con il progetto “Sulle rotte della bellezza”;

BRINDISI-CEGLIE MESSAPICA (Comune di Ceglie Messapica, Polo Biblio-museale di Brindisi, I e II Istituto comprensivo di Ceglie Messapica), con il progetto “#MAACheMusei!La comunità che costruisce la storia del futuro”;

TARANTO-LATERZA (Comuni di Laterza, Ginosa e Palagianello, Basilica di Martina Franca, Istituto comprensivo Marconi-Michelangelo di Laterza), con il progetto“Terra in mano: radici e spiritualità”;

LECCE-UGENTO (Comune di Ugento, Polo Biblio-museale di Lecce, Istituto comprensivo di Ugento), con il progetto“Vivere il museo: attività didattiche e animazione culturale”.

Esso si propone di avvicinare i giovanissimi all’uso consapevole, alla fruizione e alla conoscenza dei beni culturali, degli istituti e dei luoghi della cultura pugliesi ed in particolare dei Musei. A tale proposito è stata avviata una sperimentazione di attività legate allo sport e alla cultura del benessere attraverso musei dei Poli Biblio-museali regionali, per un uso consapevole della cultura a tuttotondo e una visione delle istituzioni culturali del territorio vicine agli interessi dei più piccoli.

Nel link a lato puoi visionare la nuova sperimentazione di attività legate allo sport e alla cultura del benessere realizzata in occasione della Fiera del Levante 2019.

label_torna_inizio